FB, Amicizia, Diffidenza

0
52

Artista: Marco Lanternino

Quando il percorso della tua vita ti abitua a stare da solo, hai paura dei rapporti, sei in difficoltà a comunicare, spesso risulti antipatico e la colpa non è di chi ci giudica, ma mia, perché chiudendomi a riccio impediamo a chiunque di entrare.
Quando ho cominciato a scrivere su FB e, a cercare amicizie virtuali, non ho mai dato importanza se comunicavo con donne o uomini, lo vedevo e lo vedo come uno scambio di opinioni, di cultura varia, affine ai miei interessi e, in alcuni casi ho riscontrato assoluta diffidenza, viviamo in un mondo dove la violenza fisica e psicologica è così diffusa, ed è palese il senso legittimo di difesa delle donne, a non aprirsi e staccarsi immediatamente da questa amicizia, se a parer loro certe condivisioni possono creare delle ambiguità!
Ritengo che l’amicizia sia, non la mano tesa o il sorriso gentile, oppure la gioia della compagnia di un amico, seppur importanti, ma è ispirazione spirituale, quando scopriamo che qualcuno crede in noi, ed è disposto a fidarsi di noi e, se qualcuno che in realtà non sa nulla di te, ti giudica e si allontana…
è lui a perderci, avrebbe potuto conoscere una persona che crede ancora nell’amore, nei sentimenti, nell’altruismo, se scopriamo il significato della parola rispetto e lo mettiamo in pratica, ci accorgeremo di aver compreso l’universo della parola amore.
Le emozioni  sono l’essenza della vita, il difficile è viverle, saperle apprezzare, conservandole dentro e cercare di trasmetterle, anche con semplici parole scritte con un computer a, persone che vogliono interagire insieme, viviamo in un mondo dove il dolore e l’ingiustizia dilaga…comprendo la diffidenza a lasciarsi andare, sono una semplice persona che crede nell’amicizia, la vita in fondo è come una bilancia , da una parte vi è la ragione, dall’altra il cuore, sta a noi cercare di non perdere l’equilibrio .

 

Per qualunque richiesta o informazione circa l’Opera di cui si è interessati si prega cortesemente di rivolgersi direttamente ai contatti dell’Autore o al sito internet dell’editore.

CONDIVIDI
Articolo PrecedenteEredità del passato
Articolo SuccessivoFARSI CAPIRE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here