Verso l’isola che non c’è

0
58

Artista: Marco Lanternino

“Verso l’isola che non c’è”

Sai i ricordi ora sono solo favole, vorrei essere
il narratore per far sorridere il cuore dei fanciulli,
allontanando il dolore. Pensieri su seguitemi,
raggiungete l’anima, lasciate che i bambini
corrano oltre l’orizzonte a cercando mondi
incantati, principesse or su dov’è il vostro
principe? Guarda…quei piccoli gnomi raccolgono
le lacrime, per regalare sorrisi…espandere
amore. Anime offuscate dall’incantesimo del male,
andate ora, inondate di gioia le strade, entrate
nelle case…tra i volti…in ogni stella cadente, portando
gioia, quest’ incantesimo vivrà per sempre, rendendo
la terra immersa in oceani d’amore, tu che tendi le
mani verso il cielo, vedrai troverai quella felicità, capace
di trasformare le nostre lacrime in gemme e passione,
per volare nel cielo verso l’isola che non c’è.

 

 

Per qualunque richiesta o informazione circa l’Opera di cui si è interessati si prega cortesemente di rivolgersi direttamente ai contatti dell’Autore o al sito internet dell’editore.

CONDIVIDI
Articolo PrecedenteUn uomo sbagliato
Articolo SuccessivoVia le paure

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here